Un viaggio alla scoperta di posti nuovi (per me)

Spesso amici e conoscenti mi chiedono in base a cosa scelgo le mie mete vicine e lontane.
Cosa mi spinge a vedere un determinato posto? Tante sono le fonti di ispirazioni. Qui ve ne racconto alcune.

Il passaparola.

Come nella vita seguo poco le mode e le mete troppo gettonate, i must, non fanno decisamente per me. Ma ascolto e segno nella mia lista di posti da vedere. Non si sa mai!
Amo ascoltare i racconti di viaggio ma generalmente mi lascio ispirare solo da persone che porterei in viaggio con me.

I libri.

E’ si, ho una passione smodata per le guide. Quando vado in libreria o passo davanti una bancarella è impossibile non prendere un libro su Padova e provincia!
Ma considerato che ho una casa piccola (e un gatto dispettoso) non so più dove metterle.
Ho scoperto le biblioteche: hanno un doppio vantaggio.
Uno che posso consultare un sacco di libri, basta cercare nei cataloghi della rete di appartenenza e in tempi brevissimi me li fanno avere.
Il secondo vantaggio è dato dal fatto che è un piacere passare del tempo davanti a quegli scaffali pieni pieni di libri. Scorrere titoli fino a che ne trovo uno che mi colpisce, trovando spesso cose inaspettate. Edizioni vecchissime o magari mai entrate in commercio. Ha sempre un grande fascino vedere le foto di come era un posto (inutile dirvi che torno sempre a casa carica).
E-book? Si ho un e-reader e lo uso spessissimo (anche) per le guide… ma la versione cartacea ha un fascino ineguagliabile!

La funzione Ovunque di Skyscanner.it

L’anno scorso dopo vari bidoni mi sono trovata a due settimane dalle ferie senza aver deciso alcuna meta (a dir la verità si ma i prezzi nel frattempo erano saliti alle stelle).
Vedo un tweet che parla della funzione Ovunque di Skyscanner.it, curiosa come un gatto la provo.
Mi è bastato inserire solo l’aeroporto di partenza, le date e nella destinazione ho scelto Ovunque. La ricerca mi ha dato un elenco di voli divisi per paese dal meno caro in su.
Nei primi posti mi è comparsa Malta. Partita con tiepido entusiasmo, la ricordo invece come una delle più belle vacanze fatte. Caldo, piena di storia, un sacco di posti da vedere, mare bellissimo. Forse sono stata fortunata ma di sicuro lo farò di nuovo in futuro.

Social & co

I social sono una grande fonte ispirazione.
Scorrendo le immagini di Facebook, Twitter e Instagram trovo spesso cose che mi colpiscono. A volte è una foto, altre le parole che l’accompagnano.
Come quella volta che vedendo delle foto di Simone Sartori sono partita per Parigi! Ecco le foto che ho fatto io non sono state un granché ma questa è un’altra storia.
In questa categoria inserirei anche le “care e vecchie” trasmissioni televisive. Anni fa ho visto un servizio sulla Nuova Zelanda, una coppia di sposini per la loro luna di miele avevano noleggiato un camper e avevano fatto on the road per 3 settimane. Così per i miei 40 anni mi sono regalata un mese nella terra dei Maori. Cara Licia Colò dovevi dirmi che 4 settimane non erano sufficienti!
Tra vecchi e nuovi media il mio taccuino “Dove voglio andare” di Evernote è strapieno.

La mia smodata curiosità

E’ una cosa che mi caratterizza (l’ho scritto pure nella biografia). Questa mia attitudine scatena spesso un piacevole effetto domino. Quando vedo un posto, scopro un artista o un architetto è più forte di me, ne voglio sapere di più. Allora via con i viaggi (o gite) monografia alla scoperta di Gaudì o Palladio.
Ma non sempre si può prendere e partire per posti più o meno lontani.
Ora infatti mi sono ripromessa di scoprire la mia città e tutto quello che è a portata di mano con gli occhi di una turista.
Anzi farò la turista a casa mia!
Questo post fa parte di un viaggio virtuale tra blogger. Fai un viaggio con noi e scopri molto altro!

#1 Un viaggio alla scoperta dei luoghi più strani e curiosi che ho incontrato durante i miei viaggi fino ad oggi.
#2 Il mio viaggio virtuale intorno al mondo per scegliere la prossima meta da visitare
#3 Il racconto del mio viaggio di capodanno nel meraviglioso Oman.
#4 Scoprire cose nuove di me stessa grazie alla maternità.
#5  Il mio viaggio alla scoperta dell’umanità che si cela dietro ad una tastiera
#6 Alla scoperta della natura e dei sapori della Val Pusteria
#7 Un viaggio alla scoperta dei sapori di Provenza e Costa Azzurra
#8 Gli occhi sono lo specchio dell’anima: un viaggio alla scoperta della connessione tra uomini e animali.
#9 Ti porto alla scoperta della disciplina, utile per mantenere le proprie promesse di inizio anno.
#10 Questo è l’anno in cui lo dedicherò a me stessa: l’anno in cui farò un viaggio alla scoperta di… Me stessa!
#11 L’inverno incantato esiste e lo puoi trovare a Lubjana. Un viaggio tra sentimento e romanticismo nella capitale slovena.
#12 Un viaggio tra le regole del sonno sicuro dei nostri bimbi per evitare il rischio di SIDS.

Condividi!

16 thoughts on “Un viaggio alla scoperta di posti nuovi (per me)

  1. La funziona ovunque di skyscanner proprio non la conoscevo…mi sembra una cosa geniale!!!
    E anche consultare e lasciarsi ispirare dai social nella scelta del luogo dove andare, mi sembra una buona mossa…io consulto le foto sui social solo dopo aver scelto la meta…x iniziare il mio viaggio virtualmente, prima ancora che fisicamente…ma trovo la tua strategia ancora meglio 😉

  2. bella questa funzione di skyscanner!da tenere in considerazione! io normalmente mi faccio influenzare dalle foto dei posti…che trovo sul web, o anche viste da amici…son più scettica sui racconti, perché spesso ho sentito cose negative su posti di cui io mi sono innamorata, o viceversa! ma come hai detto tu, se ti fai influenzare da racconti di persone che porteresti in viaggio con te, probabilmente ci dovrebbe essere una connessione e degli interessi condivisi di un certo peso!

    1. A volte scarto proprio una meta se me ne parla una persona con la quale non ho feeling. Sono un po’ drastica lo so! 🙂

  3. Scoprire che siamo tutti simili non ha prezzo! Anche io mi faccio influenzare da fotografie,esperienze di altri, social media e trasmissioni… mi sa che siamo tutti un po’ così, chi più chi meno 🙂
    Ps. Sono stata a Malta a maggio 2012. Ne ho un ricordo meraviglioso!

    1. Buona idea quella dei cataloghi! Saranno dieci anni che non vado in un’agenzia viaggi, esistono anche online però, grazie!

  4. Anche io passerei la mia vita in viaggio, ma purtroppo non sempre posso farlo. Col lavoro di mio marito, poi, possiamo muoverci solo ad agosto e capodanno, dedicandoci a mete estere, mentre il resto dell’anno lo impieghiamo per andare alla scoperta dell’Italia e della nostra terra, quasi sempre in moto.
    Perché alla fine partire è anche muoversi alla scoperta del proprio territorio!
    Sai anche io vivo in simbiosi con Kindle, ma non mi piacciono molto le guide digitali. Le trovo impersonali e anche scomode, molto più semplice consultare il cartaceo e saltare tra le sezioni!
    PS: interessante quella opzione di SkyScanner 🙂
    A presto,
    Claudia B.

    1. Grazie Claudia. È vero partire è anche andare alla scoperta del nostro territorio! Non sempre è possibile fare i viaggioni, nel frattempo godiamoci il nostro paese 😁

  5. Ottimo articolo con tanti consigli. Aggiungerei anche gli abitanti del posto. A giorno di oggi tanti hanno un blog oppure una pagina Facebook. Condividono le foto e le info, spesso invogliando di visitare :).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *